To Be Written – Rossana Schena

To be written - Rossana Schena

Rossana Schena è una giovane ragazza pugliese con la passione per la scrittura. Nasce a Noci nel Novembre del 1993 e durante il suo percorso coltiva il suo grande amore per i libri e per tutto il mondo che si sviluppa attorno ad essi.
To be written è il suo primo romanzo in uscita nel mese di Ottobre 2014 – Photocity Edizioni. Nasce dall’insieme di tanti pensieri appuntati su diari dai quali non si separa mai, dalla voglia di trasmettere qualcosa anche solo attraverso delle parole su un foglio, dal desiderio di avvicinare chi sembra troppo lontano perché le parole hanno il potere di farci sentire meno soli.

Tra le pagine di questo libro si sviluppano le vicende di due adolescenti le cui vite finiscono per incontrarsi e scontrarsi svariate volte, si tratta della storia di un legame forte ed allo stesso tempo letale per via del quale entrambi i giovani dovranno affrontare delle scelte.
Sono continuamente presenti figure opposte tra loro, i protagonisti stessi rappresentano due mondi diametralmente opposti. Quando essi vanno a scontrarsi ed addirittura a fondersi in qualcosa di unico, assistiamo alla creazione di una terza realtà della quale sono a conoscenza solo i due giovani e che li assorbe completamente rendendoli quasi delle entità a parte rispetto a mondo reale. Sono indiscutibilmente attratti l’uno dall’altra ma paradossalmente è la loro stessa vicinanza che tende a creare una sorta di forza in grado di allontanarli in maniera sempre più impetuosa.

Mentre si procede nella vicenda, ciò che inizialmente si presenta come qualcosa di semplice e razionale diviene man mano profondo ed inspiegabile. Unico metro di giudizio divengono le sensazioni che ogni volta sono provocate in entrambi. La storia viene raccontata da una ragazza ormai cresciuta ma che, nonostante questo, è in grado di rivivere pienamente ogni singolo momento di quegli anni; si racconta, scopre le sue cicatrici e le mostra orgogliosa. Certi momenti lasciano inevitabilmente addosso dei segni indelebili, alcuni in superficie, altri nel profondo di ognuno e delle volte basta pochissimo per riportarli alla luce e scoprire se davvero fanno ancora male come la prima volta in cui siamo stati feriti.

Talvolta si è convinti del fatto che certe persone, in un modo o nell’altro, faranno sempre parte della nostra vita, ma non si fanno mai i conti con l’altra faccia della medaglia: glielo permetteremo davvero?

“Certe storie non sono fatte per restare tra le pagine di un quaderno, alcune semplicemente vanno vissute, altre raccontate, questa storia doveva essere scritta”.

Link di riferimento

Info Ordini
Fanpage

Shares
error: Il contenuto é protetto!